“02 Novembre 2014 10:22” Felice Casucci – Fondazione Gerardino Romano

Standard

Io non sono nessuno, questo sia chiaro, e posseggo anche una discreta ignoranza ch’è ahimè, la stessa forza che spinge gli esseri umani a voler volare, salire un gradino per volta, ricercare, esistere.

C’è presunzione nelle mie parole, vi assicuro
– una linea leggera che regge le righe
supporta l’azione e l’arroganza
la riflessione, la leggerezza.
Vero, non sono nessuno.

Non mi aspettavo dunque un giorno lontano che s’affacciasse alla mia soglia un uomo, ch’egli sbirciasse tra le mie righe, che ci trovasse qualcosa. La mia arroganza si mise a ballare e tenne testa agli orli del cielo, scomparve il buio, venne la luce e mi sedetti sul trono.

“Cara Giusy,
mi permetto di usare questa espressione perché mi sono care le tue poesie. Con questo spirito mi sono permesso di citarti nel mio post odierno. Spero non ti dispiaccia. Un saluto grato. Felice Casucci” Qui “Chi scrive sopra le parole ne tace il significato.” Cit.

Togli la toga con me Giusy Carofiglio

Annunci

2 pensieri su ““02 Novembre 2014 10:22” Felice Casucci – Fondazione Gerardino Romano

Esprimi un pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...