Referendum

Standard

In Italia non funziona niente. (E non mi interessa cosa non funziona o cosa funziona negli altri Stati). In Italia non funziona niente perché chi governa ha tutto l’interesse che gli italiani siano ignoranti. Questo sta a dire che per ogni manovra politica passa l’informazione nel modo in cui questi vogliono passi, dando immagini di proposito sbagliate che in conclusione possano giovare a chi la spunta. Il gioco delle parti è una strategia meschina e funzionale ai propri comodi. Quindi, se la gente votasse no (come è convinta sia meglio, per mandare via Renzi ) voterebbe esattamente come chi del parlamento ha interesse a restare. Perché un no, vorrebbe dire non intaccare il culo dei parlamentari. Tutti. Perdere il lavoro, non dà fastidio solo ai comuni mortali. I comuni mortali (noi) con un sì al referendum, vedrebbero dimezzare il parlamento, ridotto a una sola camera, e velocizzare le decisioni, e ai parlamentari non piace si sappia. Questo #referendum#, non è adito a mandare via Renzi, ma è la richiesta al popolo di usare il proprio potere ( cosa che vorrebbero si usasse a proprio vantaggio manovrandolo con l’odio verso Renzi) per decidere se vogliamo che il parlamento continui ad avere due camere che si rimbalzano le decisioni facendo trascorrere anni prima che passi una legge o quant’altro, o che il parlamento si riduca a una camera semplificando tempo prezioso. (Risparmiando soldi)  e parlamentari merdosi. La mia perplessità è data dal fatto che, il voto sia condizionato dal fatto che Renzi abbia dichiarato che darà le dimissioni in caso di vittoria del no, e mi pare che le persone prendano una decisione in base a questo e non in base a una scelta personale e ragionata in direzione di ciò che sia o meno giusto, il problema quindi non è ciò che succederà perché deve succedere, ma la condizione psicologica che influenza le scelte. Poi, non è detto che se vinca il no, non si torni un altro governo tecnico, eh? Quindi non cambierebbe molto, pensando che anche la costituzione potrebbe essere cambiata, ciò non è detto che sia un male, visto che finora non è stata solo bene. Per cui, la soluzione migliore, oltre che informarsi bene, è non farsi condizionare e scegliere in base alla coscienza e al proprio cervello, provando a non pensare a nessuno. Questo è quanto.

N.B. In Italia vige la libertà di pensiero, che sia o meno insulso, nessuno è costretto a condividerlo, per cui, chi crede di perdere tempo leggendo i miei articoli, può LIBERAMENTE EVITARLO, poiché questo è il MIO blog, è il MIO spazio. (Precisazione per chi fa insulsi commenti che saranno depennati in quanto tali.)

  • MAG 201615.22

Il referendum costituzionale in cinque punti

A ottobre gli italiani saranno chiamati a votare un referendum costituzionale per approvare o respingere la riforma della costituzione che porta il nome dell’attuale ministra Maria Elena Boschi, che ne è stata la promotrice insieme al governo di Matteo Renzi. La riforma è stataapprovata in doppia lettura da camera e senato e ora dovrà passare al vaglio dei cittadini. Boschi e Renzi hanno detto che si dimetteranno se la riforma sarà bocciata dagli elettori.

Il referendum costituzionale è previsto dall’articolo 138 della costituzione italiana e deve essere indetto entro tre mesi dall’approvazione da parte del parlamento delle leggi di revisione costituzionale. Per essere valido non c’è bisogno di raggiungere il quorum. A differenza del referendum abrogativo, cioè, non è necessario che vada a votare il 50 per cento più uno degli aventi diritto. Ecco cosa prevede la riforma che trasforma l’assetto istituzionale del paese. Continua qui…

 

Annunci

6 pensieri su “Referendum

Esprimi un pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...