Un rigurgito d’amore avvelenato

Standard

L’emozione gela il tempo
si sbriciolano le ossa
negli intrecci di stanchi giorni freddi
e si muore, sì
-si muore sempre prima
quando l’anima s’impolvera di parole vuote
e il respiro resta di un silenzio sordo.-
Un messaggio chiuso intatto là da tempo
che galleggia dentro un fiume inosservato
come sole che a morie in mezzo al mare
lascia scia di rosso acceso all’imbrunire.

Se sentissi come brucia nelle vene
se pensassi di volere il mio sapore
come nodo in gola, scioglieresti il senso
un rigurgito d’amore avvelenato
che il cielo invidierebbe per la forza al tocco
per grandezza e azzurro

Anno 2012

Annunci

Esprimi un pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...