Gli estremi ricondurranno a noi

Standard

In qualunque tempo, quando la mia voce
sosterrà amore, non sarà un aprire bocca
né un gioco delle parti alla distanza tollerante dell’ingegno
ma la speranza di varcare la soglia dannata
di un destino obliquo, da correggere
sporcato dal tempo, e dai pregiudizi
ammuffito nelle bocche, stropicciato nelle tasche.
Gli estremi ricondurranno a noi, e alla vita
quando sarà l’esistenza a sfondare i tempi stretti
scegliendo le nostre possibilità
per liberarci dei vermi assillanti nella testa
fuori dai percorsi tutti uguali, tra l’asfalto
il cemento delle case, il superfluo delle cose.
Lasceremo gli occhi sparpagliati del mondo
in equilibrio, tra sé e la larghezza dei nostri passi
portandoci via solo la pienezza
ché nel mio tempo manca qualcosa
e non capisco.
Sarà delirio, l’ideazione dei giorni uguali
dove resterò inquieta, in un argine, appesa alle tue ali
vicina alla libertà, così bianca, così felice, così fragile
così, forte. Tutta la nostra vita in un attimo, tutta insieme
prima di esistere, prima di morire.

E sarà per sempre

Annunci

Esprimi un pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...